Giovani si nasce, Grandi si diventaGiovani si nasce, Grandi si diventa
Seguici su:

Contro le discriminazioni, sempre

Il 1 marzo è stata la giornata internazionale contro le discriminazioni. Il Ministro per le Politiche Giovanili Fabiana Dadone chiede l’impegno di tutti per costruire un futuro migliore all’insegna del rispetto e dell’accoglienza delle diversità.

GMDiscriminazioni-1380×777

La diversità è un valore

Gli stereotipi e le discriminazioni sono “etichette” che possono far male e segnare in modo indelebile la vita delle ragazze e dei ragazzi. Bisogna attivarsi per far diventare la diversità nella nostra società non un difetto da correggere, ma un pregio da valorizzare.

Lo studio sulle discriminazioni

Secondo uno studio di Reputation Manager per Save the Children, i post di Instagram o le visualizzazioni ottenute dai video TikTok sui temi della discriminazione raggiungono numeri elevatissimi.

L’hashtag #bullismo conta 91,9 milioni di visualizzazioni su Tik Tok e 47,4 mila post su Instagram. Per #cyberbullismo sono 19,3 milioni le visualizzazioni dei video su TikTok e 23,8 mila i post su Instagram.

Tra gli altri hashtag che hanno generato maggior seguito, anche #noalbullismo (60,7 milioni di view e 17.9 mila), #noalrazzismo (65,4 milioni e 27,45 mila), #omofobia (47,6 milioni e 36,5 mila), #stereotipi (31,6 milioni e 17,8 mila).

Up-Prezzami

Il 1 marzo 2021, nella giornata internazionale dedicata al contrasto di ogni discriminazione, Savethechildren e il movimento giovanile Sottosopra lanciano UP-Prezzami, una campagna di sensibilizzazione, patrocinata dall’Agenzia Nazionale per i Giovani. L’iniziativa è volta a favorire la sensibilizzazione su fenomeni rispetto ai quali, oggi più che mai, è importante interrogarsi e discutere, ma anche agire concretamente in modo coordinato e organico.

Le dichiarazioni del Ministro Dadone

“La pandemia ha accentuato l’isolamento e l’emarginazione dei giovani. Accendere i riflettori su tali fenomeni è un primo e importante passo per affrontarli al meglio. I giovani costituiscono una risorsa davvero straordinaria, ma occorre aiutarli ad agire, a superare le paure che spesso sono alla base dei pregiudizi, degli stereotipi e delle discriminazioni. Quale Ministro per le Politiche Giovanili intendo attivarmi con decisione su tutti i fronti possibili. È necessario un impegno corale, allargato e condiviso, fortemente ancorato alla nostra Costituzione: tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali. Un impegno a n-dimensioni con uno sguardo rivolto all’Europa, per attuare i principi universali della Carta dei Diritti Fondamentali dell’UE e della Convenzione Europea dei Diritti dell’Uomo; e costruire, con i giovani e per i giovani, un domani migliore”.

Guarda il video

Scarica il Kit

Scrolla ad inizio pagina
In elaborazione...